LA GUERRA al Festival di Teatro Civile CASSINO OFF

FESTIVAL CASSINO OFF edizione 2014  a Cassino (FR)

La giornata di giovedì 22 maggio sarà tutta dedicata alla guerra.
Si comincia alle 16 con i bambini del Primo Istituto comprensivo che racconteranno la guerra negli spazi del Camusac attraverso l’esposizione dei loro lavori frutto del laboratorio artistico condotto da Marta Fiscelli.

– A seguire,ore 18, sempre negli spazi del Camusac, si parlerà ancora di guerra e in particolare di Cassino, quella di ieri ma anche di oggi, nello spettacolo scritto e diretto da Elisabetta Magnani “La conca d’oro
Interpreti: Cettina Iossi e Mariella Capraro
Voci narranti: Elisabetta Magnani e Luca Mauceri
Musiche dal vivo di Luca Mauceri
Danzatrice: Caterina Tomasso
Testi liberamente tratti dal libro di Tancredi Grossi “Il Calvario di Cassino” e dal video di Simona Tortolano “Rosa e Cassino”

– In serata (ore 21 AULA PACIS) andrà in scena, invece, lo spettacolo della compagnia Errare Persona, “Ninetta e le altre. Le marocchinate del ‘44”, scritto e diretto da Damiana Leone, in scena con Anna Manganelli e Francesca Reina.
Lo spettacolo è parte del più ampio progetto “Racconta la guerra” e ci racconta delle migliaia di donne violentate nel ’44 dalle truppe coloniali francesi e in generale di tutte le donne vittime degli stupri di guerra.

Ancora in scena “Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del ’44”

In occasione del 70ennale della Liberazione di Coreno Ausonio (FR)
L’amministrazione Comunale di Coreno Ausonio e il Comitato per le Celebrazioni del Settantennale della Liberazione danno il via ad un ricco calendario di eventi con il patrocinio della Regione Lazio e del Consiglio Regionale: si inizia il giorno 14 alle ore 17:00 presso l’aula consiliare, con l’inaugurazione della Mostra di reperti bellici e la proiezione di documentari storici e interviste a testimoni che hanno vissuto sulla propria pelle quei tragici avvenimenti. A seguire venerdì 16 maggio alle ore 21:00, presso la Sala parrocchiale, ci sarà lo spettacolo teatrale “Ninetta e le altre” a cura della compagnia “Errare Persona”. Lo spettacolo è il frutto di una accurata ricerca che la regista e attrice Damiana Leone ha effettuato nel corso degli anni. Ne è venuto fuori un progetto di portata internazionale che verrà portato avanti per far riconoscere gli stupri perpetrati nel ’44 le “famose marocchinate”, come il più tragico avvenimento italiano di violenza di massa contro le donne.

foto: Gioia Onorati

NINETTA E LE ALTRE-LE MAROCCHINATE DEL ’44 in scena a Formia

Teatri Riuniti del golfo|| Ipab SS. Annunziata||Fondazione Alzaia

Ninetta e le altre, le marocchinate del 1944

11 Maggio ore 18:00
Teatro Remigio Paone

Via Sarinola, Formia
Ingresso libero

Compagnia Errare Persona
Scritto e diretto da Damiana Leone
Con Damiana Leone, Anna Mingarelli e Francesca Reina
Disegno Luci Alessandro Calabrese
Tecnico Luci e Suoni Matteo Paniccia

Foto Gioia Onorati
Costumi Errare Persona

“Per non dimenticare e parlare di donne innocenti dimenticate, vittime di guerre a volte anch’esse dimenticate, iniziamo a riparlare di noi perché la Storia si ripete troppo spesso anche nel civilissimo occidente. La guerra la fanno sempre gli uomini ma le donne sono costrette a subirla”.

Commemorazione per il 70° Anniversario degli Stupri di Guerra del ’44

per Ricordare le Marocchinate

cropped-damiana-leone.jpg
Dopo sett’anni dal più grande Stupro di Massa della Storia D’Italia, istituzioni, testimoni, vecchie e giovani generazioni, si ritrovano per raccontare un grande dolore, ancora molto vivo nel territorio, e per Commemorare migliaia di donne, bambini e uomini vittime innocenti della guerra.

L’evento ha una grande portata storica poiché non era mai stata realizzata una Commemorazione Ufficiale per le Marocchinate del ’44 che coinvolgesse quasi l’Intera provincia di Frosinone, che maggiormente ne fu colpita.

Di seguito riportiamo il programma:
TAVOLO DI PROGETTAZIONE PROVINCIALE
PATTO DI SOLIDARIETA’ SOCIALE
Presidente Giuseppina Bonaviri

In collaborazione con Compagnia ERRARE PERSONA
Per il progetto “Racconta la Guerra”

LE DONNE SI RACCONTANO
II^ Conferenza Tematica

PER NON DIMENTICARE
“Le donne ciociare e le marocchinate nel 70° anniversario della II^ Guerra Mondiale”

Sabato 17 maggio 2014
Ore 10.00
Salone Amministrazione Provinciale

Frosinone

Saluti istituzionali:
Giuseppe Patrizi Commissario Straordinario Provincia di Frosinone
Fiorenza Tarricone Università di Cassino e Lazio Meridionale – Consigliera di parità Provincia di Frosinone

estratto dello spettacolo “Ninetta e le altre – Le marocchinate del 1944”, della Compagnia Errare Persona con Damiana Leone, Anna Mingarelli, Francesca Reina.

Interventi:
– Elisa Celli: “Gli stupri di guerra del 1944. Le testimonianze, i documenti e la ricerca”
– Damiana Leone: “Parlare delle marocchinate attraverso l’arte”
Testimonianze dai Comuni di:
Amaseno, Cassino, Castelnuovo Parano, Castro dei Volsci, Ceccano, Cervaro, Coreno Ausonio, Pico, Pofi, Vallecorsa,

Modera: Giuseppina Bonaviri

Esposizione della mostra “E’ il mio corpo il paese più straziato”, documenti originali delle denunce sulle Marocchinate a cura di Damiana Leone ed Elisa Celli, dell’archivio di Stato di Frosinone e con il contributo dello storico Tommaso Baris, Docente dell’Università di Palermo.

Le Marocchinate del ’44 e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie di Vallecorsa

La Chiesa di Santa Maria delle Grazie si trova a Vallecorsa, in provincia di Frosinone, ed attualmente è sconsacrata. Si tratta di una piccola chiesa di campagna molto antica, con due navate all’interno, all’esterno delle splendide stazioni della Via Crucis, in parte ancora conservate, e con annesso l’edificio dell’ex-convento.

Il luogo è fortemente simbolico per la memoria della guerra sul Fronte di Montecassino. La piccola Chiesa infatti venne bombardata e trasformata in ricovero e rifugio dei civili durante la guerra e proprio qui, nel maggio del ’44, avvennero degli stupri ad opera delle truppe coloniali francesi.

Nel 1960, proprio in questa chiesa, venne girata la famosissima scena dello stupro del film “La Ciociara” di Vittorio De Sica. 

Dopo sett’anni dagli stupri, quel luogo ritorna ad essere luogo di memoria, ma questa volta condivisa. Qui infatti, l’11 giugno 2014 alle 21.00, la Compagnia Errare Persona metterà in scena lo spettacolo “Ninetta e le Altre-Le Marocchinate del ’44”, e nei mesi successivi sempre qui verranno realizzati parte dei laboratori del progetto di Teatro Civile “Racconta la Guerra”.

Foto di Mario Scerrati scattate nel 2010 nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Vallecorsa (FR), da “Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del ’44” (edizione del 2010 con Damiana Leone, Francesca Reina e Consuelo Cagnati)

 "Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del '44" di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati

“Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del ’44” di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati (ed. 2010)

 "Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del '44" di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati

“Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del ’44” di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati (ed.2010)

 "Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del '44" di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati

“Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del ’44” di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati (ed.2010)

 "Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del '44" di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati

“Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del ’44” di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati (ed.2010)

 

 "Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del '44" di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati

“Ninetta e le Altre- Le Marocchinate del ’44” di e con Damiana Leone e con Francesca Reina e Consuelo Cagnati (ed. 2010)